divano-james-3447-1434532057
Lo stile contemporaneo rappresenta un ritorno all’essenziale, la rinuncia a tutto ciò che è superfluo e la ricerca di ciò che è di alta qualità e tecnologicamente avanzato.

Meno è meglio.

I profili lisci sostituiscono gli ornamenti generosi, i tessuti con fantasie dipinte sostituiscono stampe colorate, gli accessori minimal sono preferiti a vaste esposizioni di suppellettili.
sistema-online-composizione-360ob-3030-1413308781

Moderno e contemporaneo.

Gli stili contemporaneo e moderno sono spesso adoperati come sinonimi, in realtà non sono la stessa cosa.
Lo stile moderno si riferisce a un movimento sorto nei primi anni del XX secolo e segue linee guida molto pulite e severe; lo stile contemporaneo, per definizione, è più fluido ed è caratterizzato da qualche linea di rottura: i tratti netti e le nuance chiare rendono evidente il richiamo ai profili architettonici e di design degli interni delle regioni del Nord Europa.
alt3_divano-james-3447-1434532057

Spazio e luce.

Ampi e luminosi spazi conferiscono energia. La luce è naturale, entra dalle finestre attraverso tende strette e leggere, gli ambienti sono organizzati in modo da sottrarsi al disordine, ogni elemento d’arredo ha un posto ed una funzione ben precisa. La tecnologia è al servizio della casa e di chi la vive.
Linee orizzontali e verticali, elementi essenziali ma funzionali, questo è lo stile contemporaneo.
Ciò non significa solo presenza di angoli ben squadrati. Alle linee si accostano alcune forme geometriche semplici: cerchi, sfere, cilindri, onde.
libreria-skip-3095-1422703639

I colori ed i materiali.

I colori principali sono il crema, bianco, marrone, beige, nero, il grigio, il violetto, monocromatico, tono su tono o sfumato.
L’arredamento contemporaneo evita la moquette a favore dei pavimenti.
Le superfici sono lucide e laccate: il vetro, la plastica, le piastrelle, il gres porcellanato, l’acciaio delle cucine aiutano la diffusione della luce. Gli elementi opachi vengono inseriti per controllare il gioco delle superfici lucide.
Le pareti delle camere non hanno ornamenti che appesantiscono l’ambiente, non ci sono gigantografie di famiglia, ma grandi tele e sculture semplici, fotografie in bianco e nero, carta da parati con richiami metallici.

7 Gennaio 2016 Postato in: Come arredare, Tutti gli articoli Tag: