divano-black-swan-3530-1441014744

Una casa arredata con il minimo indispensabile, dove l’ordine regna sovrano e ogni oggetto può essere raggiunto con estrema facilità: è lo stile minimalista, scelto da chi ha un carattere risoluto e pragmatico e ama l’ordine e l’essenziale. 
Ma attenzione: non basta eliminare tutti gli oggetti e i complementi d’arredo che riteniamo siano poco utili, per essere minimalisti. Vi sono regole precise anche nella scelta dei materiali, dei colori e delle forme.

Una casa minimal

Abbandoniamo gli stili country, shabby chic, rustico e classico e tuffiamoci nell’era moderna. Tutto in una casa minimal deve essere uniforme e semplice, con materiali ultra moderni per i rivestimenti e gli arredi, senza decorazioni né quadri (sono ammessi quadri astratti senza vetro e cornice), gli elettrodomestici devono essere di ultima generazione e i colori devono essere neutri e assolutamente misurati.

divano-ananta-3526-1441009909

Quali materiali utilizzare per la casa minimalista?

Partendo dal concetto che ogni cosa deve essere pulita con estrema facilità, lo stile minimal impone materiali resistenti e solidi come il cemento, l’intonaco alle pareti e l’utilizzo di resine per rivestimenti per un insieme che deve trasmettere una sensazione di omogeneità, linearità e pulizia.

Il metallo è il materiale principe che compone la cucina e i suoi accessori, mentre per le superfici da lavoro si possono utilizzare il corian o il silestone, facili da pulire e abbastanza forti. Gli armadi sono rigorosamente laccati, anche lucidi, mentre per le imbottiture si preferiscono pellami oppure i tessuti di colore neutro.

cucina-alea-3126-1423130472

Arredare una casa minimal

Lasciando da parte tutto ciò che è da considerarsi superfluo, scegliamo solo gli arredi essenziali. Disponiamo i mobili lungo le pareti in modo da lasciare libero il centro della stanza tranne se abbiamo un open space o un loft: in questi casi, infatti, possiamo permetterci di utilizzare il centro della stanza magari per disporre il tavolo da pranzo. Laddove possibile, inseriamo arredi in sospensione.

La scelta dei colori

Prediligiamo il bianco, il nero e tutte le tonalità di grigio. La sensazione però potrebbe essere quella di una casa molto “fredda”, quindi qualche eccezione alla regola è concessa: possiamo dare una pennellata di colore alla casa minimal utilizzando delle tende o dei cuscini da mettere sul divano con una tonalità che spezzi il bianco – nero – grigio, molto bene i colori nelle tonalità di beige e marrone.

sistema-online-composizione-360ob-3030-1413308781

La scelta delle forme

Abbiamo parlato di colori, ma le forme degli arredi rivestono particolare importanza in una casa arredata con uno stile minimalista. Da preferire forme che siano assolutamente regolari e geometriche. Niente è lasciato al caso e ogni arredo diventa un’isola nell’ambiente, dove la parola d’ordine è regolarità. Perfino le aperture dei mobili è preferibile siano a scomparsa, perché l’installazione di una maniglia o di pomello potrebbero essere di disturbo all’idea di ordine dell’insieme che una casa minimal deve rispettare.

letto-tuftybed-153

Come e dove nasce lo stile minimal?

Erano gli anni sessanta, quando questa corrente filosofica dettò i principali canoni di un radicale cambiamento e non soltanto nell’arredamento e nello stile di una casa, ma anche e soprattutto nell’arte. Figlia di Richard Wollheim, filosofo d’arte, la minimal art si impose per lo stravolgimento dell’arte stessa, dove ogni cosa doveva essere impersonale, fredda, non espressiva. Dall’arte allo stile minimal nell’arredamento, ma sempre con una regola precisa: eliminare tutto ciò che non è essenziale, tutto ciò di cui non abbiamo bisogno e vivere circondati solo da quello che realmente è utile, immersi nell’ordine e nella sobrietà.
È uno stile che rispecchia il carattere di una persona, la sua filosofia di vita, il suo essere nel presente, con sfumature che abbracciano anche una certa solidità e freddezza nell’animo. Il minimalismo non è certo adatto a chi, invece, in una casa cerca calore o a chi ama i colori, dalle tinte pastello alle tonalità forti e decise.

18 Novembre 2015 Postato in: Come arredare, Tutti gli articoli Tag: