divano-charles-76

Alcune persone hanno un senso estetico innato che spesso si riflette in uno stile personale molto forte e riconoscibile. Si tratta di una caratteristica molto evidente ma allo stesso tempo molto difficile da definire e ancora di più da emulare: come dire, lo stile o ce l’hai o non ce l’hai.
Eppure, il senso estetico può essere coltivato, sviluppato e trasformato in gusto. Attenzione, però: il pericolo di cadere (e scadere) nelle mode del momento, seguendo le tendenze senza alcun filtro critico o re-interpretazione personale, è sempre dietro l’angolo. Non c’è niente di più lontano dallo stile che la moda meramente replicata, che non è espressione di personalità ma piuttosto artificio e maschera. Questo vale per l’abbigliamento come per la scelta di un’auto, per i consumi culturali come per l’arredamento della casa.
Per quanto riguarda l’arredamento, ci sono alcuni errori da evitare per creare in casa quello stile che sogniamo di avere e che, pur cogliendo suggestioni e ispirazioni dalle ultime tendenze dell’interior design, rispecchia la nostra personalità in modo unico e riconoscibile.

1. Il pezzo cult, così bello e così scomodo

Nel mondo del design, certi pezzi cult sono come il tacco 12: così belli da vedere ma terribilmente scomodi. Quando si tratta di arredamento, l’estetica non deve andare a scapito della funzionalità, della praticità e della comodità. A cosa serve avere un meraviglioso divano se la sua seduta non è confortevole? Oppure se il suo rivestimento è così delicato da aver paura di rovinarlo solo guardandolo?

La soluzione. Quella tra estetica e funzionalità non è una scelta aut-aut: cercando tra le proposte dei migliori brand di arredamento si trovano mobili bellissimi e particolari, ma anche pratici e confortevoli. Il divano Husk di B&B Italia, ad esempio, nato dall’estro creativo della designer Patricia Urquiola, ha un design originale ma allo stesso tempo comodo e accogliente. Allo stesso modo, il divano Standard di Edra, realizzato da Francesco Binfaré, unisce all’estetica decisamente originale e personalizzabile grazie agli elementi componibili, il comfort di una seduta ampia, sostenuta ma morbida. Infine – ma la lista potrebbe continuare a lungo – il divano Budapest Soft, disegnato da Paola Navone per Baxter, ha una bellissima linea, dimensioni generose e una seduta confortevole garantita dall’elevata imbottitura dei cuscini.

divano-husk-2124-1398349963divano-standard-37-1399103648alt2_divano-budapest-soft-669-1385655926

2. L’oggetto super trendy

Lo hai visto in tutte le vetrine e in tutte le riviste di arredamento, è diventato l’oggetto dei tuoi desideri e alla fine lo hai comprato. Quando lo hai visto nel tuo salotto, però, ti è sembrato strano e fuori posto come una giraffa al Polo Nord. Succede spesso con gli articoli di tendenza, ci sembrano incredibilmente desiderabili ma quando li possediamo ci accorgiamo che non rispecchiano il nostro stile ma quello imposto da qualcun altro.

La soluzione. Se si ama il design, è giusto tenersi aggiornati su novità e nuove proposte. Tra queste, però, bisogna saper individuare quelle che realmente fanno per noi e sono adatte allo stile della nostra casa. Un grande classico intramontabile del design che non risente delle mode e dei trend del momento è il tavolo Saarinen di Alivar, che prende il nome dal designer che lo progettò negli anni ’50 del secolo scorso, Eero Saarinen, uno degli esponenti della scuola del Bauhaus. Come tutte le opere di design che diventano cult, questo tavolo ha un design essenziale, sorprendentemente semplice eppure geniale.

alt1_tavolo-saarinen-1729-1395049948

3. Il colore dell’anno

Su AD hai letto che il colore dell’anno è il Tangerine Tango e così hai deciso di dipingere di arancione tutte le pareti della casa. Scelta avventurosa che difficilmente ti convincerà ad opera ultimata.

La soluzione. Se ti piace giocare con i colori, meglio puntare su accessori che puoi cambiare o ricollocare con facilità come tappeti, tende, cuscini o rivestimenti sfoderabili, quadri. Casalis, ad esempio, propone tappeti di alta mani come Opera, in lana Mohair, e Cosmo, in  bamboo o lana merino o ramia.

tappeto-opera-2864-1403027821tappeto-cosmo-2860-1403022058

4. Lo status symbol

Gli status symbol sono l’affermazione di uno stile di vita. Se il tuo stile di vita non include interminabili ore davanti alla tv, però, ha poco senso rivestire la parete del salotto con uno schermo da 72 pollici, come non ha senso comprare quel bellissimo tavolo da 12 sedute se sai cucinare al massimo per 4 persone.

La soluzione. Arreda la tua casa con mobili e oggetti che rispecchiano davvero il tuo stile di vita e soddisfano le tue esigenze. Tutto ciò che acquisti per ragioni puramente estetiche e decorative alla lunga ti stanca, fino a trasformarsi in un inutile ingombro. Il designer Jasper Morrison dice che ciò che è “speciale” generalmente è meno utile di ciò che è “normale” e meno gratificante nel tempo: con questo intende che quando il design cerca a tutti i costi di essere originale e fuori dall’ordinario spesso perde di vista la funzione dell’oggetto e crea forme fini a se stesse. La poltroncina Low Pad, realizzata da Morrison per Cappellini, esprime appieno la visione del designer: ha un’estetica piacevole, essenziale e giovane e una seduta comoda e sostenuta.

alt3_poltroncina-low-pad-980-1388770955

5. Il velluto bianco

La poltrona in velluto bianco è bellissima ma no, non ti ci puoi sedere per gustare il tuo caffè e neanche un bicchiere di vino, troppo pericoloso. E no, non puoi ti ci puoi sedere neanche se indossi i jeans, perché le cuciture delle tasche rovinano il velluto. Però la puoi guardare, nessun problema.

La soluzione. Quando scegli materiali e rivestimenti, pensa bene all’uso che farai di un tavolo, una sedia, un divano o una poltrona. Alcuni materiale sono più resistenti e più facili da pulire di altri, alcuni rivestimenti sono sfoderabili e possono essere lavati o sostituiti. Il letto Nebula Five di Diesel with Moroso ha uno stile anticonformista, ironico e creativo e la sua testata inclinabile invita ad appoggiarsi comodamente per leggere o guardare la tv… senza paura, perché il rivestimento in lino è completamente sfoderabile.alt1_letto-nebula-five-offerta-expo-2003-1405163553

3 Dicembre 2014 Postato in: Come arredare, Tutti gli articoli Tag:, , ,