Avere un budget illimitato per poter arredare la cucina è un sogno che tutti vorremmo realizzare. Ma nella maggior parte dei casi è necessario fare delle scelte, sia dal punto di vista economico che progettuale: bastano però pochi punti fermi e un buon progettista per avere la cucina perfetta a casa nostra.

1. La scelta dei materiali

Il primo passo per contenere i costi è orientarsi verso materiali con un buon rapporto qualità/prezzo.  Ad esempio, per le ante una buona soluzione, in alternativa al laccato e alle essenze, è quella di optare per un laminato, opaco o lucido, oppure per un nobilitato. Anche per quanto riguarda il piano, il laminato rappresenta la scelta migliore, in alternativa ai più costosi marmi, acciaio e materiali sintetici. Spesso si tende a pensare che il laminato ed il nobilitato siano la stessa cosa, in realtà oltre al differente processo di lavorazione, il laminato è più spesso e di conseguenza più resistente.

  • Il laminato è la scelta ideale per chi desidera in cucina un materiale igienico, facile da pulire, con elevate caratteristiche di resistenza ad abrasioni e graffi, impermeabile ed economico. È un prodotto sintetico costituito da fogli impregnati con resine termoindurenti, incollati tra loro e poi fissati a supporti di legno (compensato, truciolato o mdf). In alcuni casi è usato anche con funzione strutturale senza l’ausilio di alcun supporto. Il laminato è disponibile in una gamma di colori che va dal bianco al grigio, dal tortora al grigio scuro. Il miglior laminato oggi è quello HPL (High pressure laminate – laminato ad alta pressione).

Poliform – Esempi finiture laminato:

  • Il nobilitato è composto da uno strato di legno truciolare rivestito con una carta impregnata di resina melamminica, ovvero una resina sottilissima in materiale sintetico. Le caratteristiche sono simili al laminato in quanto è un materiale resistente, che non teme l’umidità, igienico, economico e di facile manutenzione. È disponibile in ampia gamma cromatica, lucido o opaco, e in numerose versioni che imitano alla perfezione le caratteristiche di altri materiali, come ad esempio le venature del legno.

Poliform – Esempi finiture nobilitato:

Arrital – Esempi finiture nobilitato:

2. La scelta dei componenti

Nella scelta dei componenti bisogna limitare l’uso dei cestoni, non troppo economici, a fronte dell’utilizzo di cassetti e pensili a giorno, realizzati anch’essi in laminato o nobilitato. Questi accessori, grazie anche ad una vasta scelta di attrezzature interne, sono molto utili per organizzare lo spazio in modo semplice e funzionale.

Poliform – Esempi di cassetti

3. Evitare lavorazioni speciali

Per contenere i costi, un’altra regola molto importante, è quella di evitare le lavorazioni su misura in favore di moduli standard.

4. Scelta degli elettrodomestici

Per quanto riguarda gli elettrodomestici, il mercato offre una quantità infinita di modelli, la regola è quella di non lasciarsi attrarre da prezzi troppo bassi a discapito della qualità. Prima di tutto è molto importante valutare la classe energetica, vista l’incidenza del loro consumo su quello complessivo all’interno della casa. Un elettrodomestico di classe energetica inferiore costa di meno ma consuma di più, è opportuno quindi arrivare ad un giusto compromesso. In secondo luogo, il numero delle funzioni disponibili alza notevolmente il costo: prima di procedere con l’acquisto è bene capire di quali funzioni abbiamo effettivamente bisogno. Orientare la scelta verso il miglior rapporto qualità/prezzo e sfruttare eventuali occasioni vi permetterà di avere in cucina ottimi elettrodomestici a prezzi accessibili.

Il nostro progetto

In questo progetto la richiesta dei committenti era quella di realizzare una cucina con un budget di circa 4500/5000 euro. Tomassini Arredamenti ha realizzato un progetto estremamente funzionale, che tiene conto delle esigenze dei proprietari senza rinunciare alla componente estetica. La cucina si sviluppa in un ambiente di circa 8 mq seguendo uno schema ad “L”.

Accanto all’ingresso sono state inserite due colonne che sfruttano interamente l’altezza della stanza ed ospitano una serie di contenitori e il forno. Questa soluzione è perfetta anche per chi ha a disposizione poco spazio e ha la necessità di organizzare una gran quantità di oggetti. Per i materiali è stato scelto un laminato opaco sia per il piano che per le basi. Il progetto rientra perfettamente nelle richieste dei committenti grazie alla scelta di elementi standard e all’uso di materiali con un buon rapporto qualità/prezzo.

Se vuoi conoscere tutte le cucine disponibili, nella nostra sezione dedicata potrai trovare le collezioni più belle firmate Poliform e Arrital (per maggiori dettagli 🔹http://bit.ly/2ozwuo5).

Contattaci per un progetto!

Ti è piaciuto questo articolo? Il nostro Servizio di Progettazione è a tua disposizione e potrà aiutarti a valorizzare i tuoi spazi, con il budget a tua disposizione, selezionando lo stile più adatto a te. 

Contattaci via mail a info@tomassiniarredamenti.it, telefonando al numero +39-0744-1925400, o compila il modulo che trovi qui di seguito per essere direttamente ricontattato da un nostro Interior Designer per una consulenza gratuita.

21 Marzo 2018 Postato in: Come arredare, Dai nostri clienti, Tutti gli articoli Tag:,